45° CONGRESSO NAZIONALE ANMDO – IL FUTURO DEGLI OSPEDALI: ANALISI, INTEGRAZIONE, AZIONI

Torino Incontra

Via Nino Costa,8

Torino

“Le Direzioni sanitarie per il futuro degli Ospedali: analisi, integrazione, azioni”

 

A sei mesi di distanza dal Congresso di Padova continuiamo a guardare al futuro, analizzando l’Ospedale dall’osservatorio privilegiato delle Direzioni, nel tentativo di dare un senso alle numerose trasformazioni in atto e pensare a come governarle in un’ottica di sistema.

Se è ormai consolidato che l’attività ospedaliera dovrà sempre più rivolgersi al trattamento delle patologie acute e ad elevato contenuto clinico-assistenziale, appare chiaro come questo obiettivo di appropriatezza non potrà essere concretamente realizzato in assenza di una vera integrazione, da una parte, degli Ospedali tra loro e, dall’altra, degli Ospedali con il Territorio.

La prima forma di integrazione passa attraverso la realizzazione e la ridefinizione delle reti ospedaliere, per mezzo di interventi di programmazione regionali che, secondo quanto definito dal D.M. 70/2015, disegnino sistemi coerenti con target di efficacia, efficienza e sicurezza delle cure.

Del secondo tipo di integrazione si discute da tanto ed a vari livelli. Facciamo

quotidianamente esperienza, nelle nostre realtà lavorative, di come la mancanza di dialogo con i servizi territoriali condizioni pesantemente il percorso dei pazienti, sia in entrata che in uscita, con conseguenze negative in termini di outcome e, più in generale, di performance del sistema. Se infatti, per tale motivo, sono ancora troppi i ricoveri inappropriati, la difficoltà a dimettere il paziente condiziona prolungamenti della degenza, con il rischio, tra le altre cose, di insorgenza di Infezioni Correlate all’Assistenza, problematica gravata da conseguenze sempre più pesanti sia in termini di mortalità che di contenzioso medico legale.

L’universo dell’assistenza primaria, dominato dal crescente peso delle patologie cronico-degenerative, merita pertanto di essere gestito attraverso una seria programmazione che sia capace di alleggerire le strutture ospedaliere di eccessivi gravami di inappropriatezza, anche a beneficio di forme di assistenza più vicine e gradite al paziente.

Nonostante ciò, non è affatto raro che a livello regionale si cerchi di ridurre la spesa sanitaria attraverso il taglio di infrastrutture e posti letto, piuttosto che con il rafforzamento dell’assistenza territoriale. Non tutte le Regioni hanno poi dato applicazione al Piano Nazionale della Cronicità, che vede l’Ospedale quale snodo di alta specializzazione, capace di interagire con i servizi territoriali.

Questo tema, che riteniamo nodale, rappresenta tuttavia solo una tessera di un grande mosaico, alla cui complessità è difficile dare risposte adeguate con le spesso scarse risorse a disposizione. In tal senso, nel rispetto delle specificità locali, il D.M. n.70/2015 potrebbe rappresentare uno stimolo a promuovere cambiamenti strutturali nell’assistenza ospedaliera attraverso il rispetto degli standard e l’impegno per la sicurezza delle cure, il miglioramento della qualità dell’assistenza e la ricerca dell’appropriatezza.

Su queste premesse, il futuro sembra vedere l’Ospedale come un sistema aperto, flessibile nella sua organizzazione interna, in dialogo con tutto il panorama assistenziale, integrato con tutti i professionisti sanitari che a vari livelli vi operano, calato in percorsi di recupero della salute dei quali il vero protagonista è sempre il paziente.

Benvenuti dunque a Torino, splendida città nella quale l’ANMDO è nata e dalla quale continua il suo cammino, orgogliosa della sua storia, ma con lo sguardo sempre rivolto al futuro.

Per scaricare il programma cliccare qui

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

Giu 03 2019 - Giu 05 2019

Costo

120 - 250

Iscrizione online

Clicca qui

Luogo

Torino
Fulvia Zerri

Organizzatore

Fulvia Zerri
Telefono
051 230385
Email
f.zerri@noemacongressi.it
QR Code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi